maggio 30, 2019 0 Comments Senza categoria

Sushi e sashimi

SUSHI E SASHIMI

I sushi sono ormai famosi in tutto il mondo occidentale. Preparati con riso all’aceto e vari altri ingredienti, fra cui è importantissimo il pesce crudo, i sushi non compaiono sulla tavola giapponese molto spesso, perché non sono semplici da preparare. Due sono i tipi principali: i makizushi (riso, pesce e verdure disposti su alghe “nori”, arrotolati e tagliati a rondelle) e i nigirizushi (filetti di pesce crudo su parallelepipedi di riso).

Un altro importante piatto della cultura giapponese è il sashimi, pesce tagliato a filetti, a dadi e a fettine, accuratamente disposto su piatti o vassoi.

Il pesce utilizzato per il sushi e il sashimi deve essere freschissimo, e va tagliato poco prima di servirlo. Per entrambi si usa wasabi, cren verde giapponese, molto piccante. Il wasabi fresco si usa grattugiato. In Italia è più semplice trovarlo in polvere o in pasta.

Il pesce e il riso sono, insieme alle verdure, gli alimenti base della cucina giapponese. Il taglio perfetto e la disposizione accurata rispondono a raffinati criteri estetici, importanti quanto le regole del gusto, che vogliono sapori leggeri e armonici.

Per portare sushi e sashimi nella cucina di casa nostra, alcuni consigli:

consultare una buona raccolta di ricette: ad esempio, la Tokyo Food Page;

procurarsi, oltre agli ingredienti necessari, una serie di oggetti: coltelli, vasellame, vassoi, bacchette e le piccole stuoie di bambù usate per avvolgere le alghe attorno al riso;

ricordare che l’arte culinaria giapponese è fatta non soltanto di tecnica, ma anche di gusto estetico e di conoscenza della tradizione.

Per gustare i piatti della cultura nipponica in un ambiente high-tech e minimalista, dove il cibo giapponese si unisce allo stile italiano: ristorante ‘Nobu’, a Milano. Fa parte della catena “Nobu – Ubou – Matsuhisa”, fondata da Nobuyuki Matsuhisa insieme a Robert De Niro, e si trova all’interno dello spazio Armani.


Share: